Selina negli asili di Helianto 2019-2020

“Descrivere un’esperienza come questa non é facile a parole. Dovrei prestare i miei occhi ed il mio cuore per far capire cosa si prova al ritorno da un viaggio come quello che ho affrontato. Inizialmente é stato molto duro confrontarsi con uno stile di vita così diverso dal nostro ed una povertà tanto evidente. Io e la mia compagna di viaggio ci siamo fatte forza a vicenda, abbiamo superato gli ostacoli, affrontato paure e debolezze e l’abbiamo preso come un viaggio alla ricerca di noi stesse. Sarebbe irreale raccontare che é stato un viaggio magnifico senza alcun tipo di difficoltà. Piano piano abbiamo iniziato a conoscere il paese, le persone, i luoghi, ed aprirci completamente a ciò che lo Sri Lanka aveva da offrirci. La generosità, la gentilezza e l’accoglienza nei nostri confronti con il tempo mi ha fatto sentire a casa. Chi ci ospitava era come la nostra famiglia, la gente del paese ci voleva bene ed ogni occasione era buona per fare due parole o scambiarsi un sorriso ed un saluto da lontano.
Lavorando con i bimbi ho capito la differenza culturale ma in particolare come nei rapporti umani la parola possa essere messa in secondo luogo. Non capivo nulla di ciò che mi veniva detto e non riuscivo a farmi capire ma alla fine ho creato un rapporto molto stretto diventando per loro una figura di riferimento.
In tre mesi lo Sri Lanka ha acceso qualcosa in me che non avevo mai sentito prima, mi ha aperto gli occhi ma soprattutto il cuore.”

Selina negli asili di Helianto 2019-2020